Primavera: le allergie e le lenti a contatto

allergici

Le allergie oculari e la primavera.

La primavera è iniziata ufficialmente portandoci una serie di allergie agli occhi. I principali sintomi delle allergie agli occhi sono il rossore, il prurito e la secrezione acquosa. Questi sintomi colpiscono, in modo particolare, i portatori delle lenti a contatto.

I sintomi delle allergie oculari

Il sintomo di allergia oculare più comune è l’arrossamento dell’occhio. L’arrossamento dell’occhio può colpire chiunque e può essere causato dal vento, dal polline o dal sindrome dell’occhio secco. I portatori delle lenti a contatto tendono di più al rossore degli occhi poiché le lenti a contatto, insieme a tutti questi fattori che irritano l’occhio, possono portare a varie infiammazioni.

allergie e lenti a contatto

L’arrossamento dell’occhio rappresenta anche un sintomo comune di congiuntivite. Il rossore dell’occhio può essere presente durante tutto l’anno presso i portatori delle lenti a contatto a causa del loro utilizzo oltre il tempo consigliato, oppure un’igiene impropria e situazioni simili.

Un altro sintomo molto frequente delle allergie agli occhi è il prurito dell’occhio. I portatori delle lenti a contatto hanno difficoltà a distinguere se il prurito è causato dalle lenti a contatto, da un’infiammazione o da un’allergia. In ogni caso, si raccomanda l’astinenza dalle lenti a contatto ed il passaggio agli occhiali da vista finché dura il prurito.

allergie bambini

La prevenzione delle allergie oculari

Per evitare questi sintomi, si raccomandiamo ai portatori di lenti a contatto, di indossare all’aperto gli occhiali da vista o gli occhiali da sole in modo di evitare al polline di attaccarsi alle lenti e così proteggere la superficie dell’occhio. Inoltre, quando si entra in un luogo chiuso si suggerisce di mettere le lacrime artificiali riducendo così la quantità di allergeni sulla congiuntiva dell’occhio.

Questa primavera prendetevi 10 minuti per cambiare la vostra visione della vita e facilitare molte vostre abitudini.

Seguici su:

Leave your comment